5.04.2017

Alan Ford e il Bianco di babbudoiu


Nel film: Bianco di babbudoiu, per la regia di Igor Biddau.In una scena. Uno dei protagonisti, Michele Manca, per racimolare denaro e cercare di salvare dalla bancarotta l'azienda vinicola di famiglia, decide di vendere la sua collezione di Alan Ford. Mentre contratta con il titolare della fumetteria spiegandogli che sono i 50 numeri originali, disegnati da Magnus, (in realtà Magnus ha disegnato AF sino al numero 75, Cala la tela per Superciuk. E molti anni dopo: il numero 200, Hic hic urrah!) si avvicina un cliente interessato all'aquisto al quale mostra un numero del mensile nascosto sotto la giacca spacciandolo per il raro primo della serie. In realta però, a onor del vero, se si osserva con attenzione si riconosce il numero 27, La minaccia alcolica. Certo il cinema è finzione e Bianco di babbudoiu film commedia che sembra girato tra amici del "bar- bagia" non rappresenta certo il massimo di quello che si può raccontare con una cinepresa in mano. Ma almeno evitare le incongruenze e ricercare quel minimo di realismo citazionista, giusto per accontentare i fans come me di Magnus, no?! Anche perché come ha già detto qualcuno: "alla fine il diavolo si nasconde sempre nei dettagli".


Nessun commento: