10.16.2008

Un rutto nel buio

Certi "personaggi" sono come rutti acidi: fastidiosi e conseguenziali a cattive digestioni. Boriosi nel loro avere, tronfi e meschini nel dire e nell'agire... c'è bisogno di nuovi ed efficaci digestivi; affinché queste teste di cazzo periscano come meritano, fagocitate, annegate e distrutte dai succhi gastrici. Per poi venire traformate in ciò che sono realmente ed eliminate dalla parte giusta del corpo, finendo dentro a dove meritano. I rutti acidi colpiscono vigliaccamente, a tua insaputa e prevalentemente la notte mentre dormi. Cercando di togliere dignità ai sani e schietti rutti di liberazione. Se li conosci li eviti.

7 commenti:

silvano ha detto...

Cominciava a preoccuparmi il non vederti, mi rassicura il tuo ritorno più acido che mai.

Baol ha detto...

Io di solito li so riconoscere al primo sguardo ma se non si può evitarli?

Elsa ha detto...

sono d'accordo con Silvano...
il tuo ritorno racconta la verità.
una disarmante verità.
Sulla tua acidità...ci sta tutta e di più.
Ciao Efix

Elsa ha detto...

non è facile riconoscere...
spesso mi fido o non fido a pelle ( non pellet!)...ihihihhi
hola querido.

3fix ha detto...

@Silvano: ti ringrazio per la preoccupazione nei miei confronti. Credo che il malessere, magari, parte da fatti personali per poi arrivare a percepire quello che c'è un po' in tutti noi di questi tempi. Un input a cercare di venirne fuori utilizzando anche la nostra parte più acida.
@Baol: se non si può evitarli è dura, ed effettivamente spesso purtroppo è inevitabile.
@Elsa: ciao sirena... c'è un disagio per tante situazioni, ma bisogna continuare a credere che arriveranno stagioni migliori.
Alla prossima birra che vi scolate fate un bel rutto, alla mia salute. (O____O)

Elsa ha detto...

Sarà fatto...Efix !

wilson ha detto...

Evito.